Iqbal Masih: la testimonianza

Mercoledì 8 giugno ore 10 all’Istituto Comprensivo Piero della Francesca iniziativa in ricordo del bambino pakistano

Mercoledì 8 giugno alle ore 10 sarà scoperto un pannello in ceramica realizzato da alcune classi della scuola “Piero della Francesca” per ricordare la visita nel 1993 alla scuola Piero della Francesca di Iqbal Masih, il bambino pakistano dodicenne ucciso dalla “mafia dei tappeti” per essersi ribellato a chi lo aveva incatenato al telaio fin dalla più tenera età.

Iqbal Masih nel 1992 assiste alla celebrazione della giornata della libertà organizzata dal Fronte di Liberazione dal Lavoro Schiavizzato (BLLF), dove per la prima volta sente parlare di diritti e dei bambini che vivono in condizione di schiavitù, proprio come lui. Decide di raccontare la sua storia: il suo discorso attira l’interesse dei giornalisti locali e nei giorni successivi viene pubblicato. Iqbal inizia a portare la sua testimonianza in giro per il modo e riesce a farsi promotore della lotta in difesa dei diritti dei bambini. Durante i suoi spostamenti trascorre qualche ora alla Scuola Piero della Francesca che vuole ricordare questo momento perché ancora oggi, in alcuni Paesi del mondo, esiste ancora il lavoro infantile.

Iqbal deve rimanere nella memoria come esempio e insegnamento per le generazioni future.

"Nessun bambino dovrebbe impugnare mai uno strumento di lavoro. Gli unici strumenti di lavoro che un bambino dovrebbe tenere in mano sono penne e matite".

Causa pandemia, sono state invitate le sole famiglie delle classi interessate. Tuttavia il pannello, insieme ai lavori realizzati in questo anno scolastico e all’allestimento del giardino nell’ambito del progetto con Legambiente, resteranno esposti per tutto il mese di giugno 2022 (Istituto Piero della Francesca via Bugiardini 25).

Informazioni: fiic840007@istruzione.it

Elaborato dei ragazzi della scuola Piero della Francesca
Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page