Io, Michela

Dal 20 al 27 ottobre mostra espositiva di Paola Alberti contro la violenza alle donne e ai minori

La mostra “Io, Michela” è un’iniziativa all’interno del Festival “L’eredità delle donne “ed è stata creata da Paola Alberti, la madre di Michela Noli, fiorentina residente nel Quartiere 4, uccisa nel 2016 dal marito che non accettava l’idea della separazione. La mostra è dedicata a Michela ma anche a tutte le donne e a tutti i bambini e le bambine vittime di violenza, perché l’arte, attraverso le sue forme espressive ed esperenziali, cerca di educare e sensibilizzare il mondo.

La mostra sarà visitabile da mercoledì 20 a mercoledì 27 ottobre, con ingresso dalle 15 alle 18, nella sede dell’Istituto Avventista di Cultura Biblica, viuzzo del Pergolino 8.

All’interno della mostra, venerdì 22 ottobre, dalle ore 15.30 alle 17, si terrà la tavola rotonda sul tema “Analisi di un femminicidio: riconoscere i segnali, denunciare e riferire appena si viene a conoscenza di un intento di violenza”. Interverranno Petra Filistrucchi, Vice Presidente Associazione Artemisia; Alessandra Pauncz, Presidente CAM Centro Uomini Maltrattanti; Mirko Dormentoni, Presidente Quartiere 4; Cristiano Balli, Presidente Quartiere 5; Annalisa Gordigiani, Avvocata esperta in diritto penale e di famiglia; Saverio Scuccimarri, Decano docente ordinario Chiesa Evangelista; Paola Alberti e Massimo Noli, genitori di Michela. Modererà Claudio Coppini, conduttore di Radio Voce della Speranza.

Per la tavola rotonda si consiglia la prenotazione, telefonando al: 328 6046278.

Nel rispetto delle normative sanitarie vigenti, l’ingresso sarà consentito esclusivamente a chi è in possesso del green pass.

Questo blocco è in errore o mancante. Potresti aver perso dei contenuti, o potresti provare se riesci a abilitare il modulo originale.
Scroll to top of the page