Il Parco della Giustizia dell’Ambiente e della Salute

Incontro e inaugurazione martedì 29 novembre dalle ore 9.30

Il Parco della Giustizia dell’Ambiente e della Salute nasce dall’idea di collegare un intervento di riqualificazione di una porzione dell’area San Donato, davanti al Palazzo di Giustizia, con il ricordo di diciotto persone, testimoni di giustizia e legalità per l’ambiente e la salute, che hanno dedicato la vita al bene degli altri o che, con il loro esempio e sacrificio, rappresentano simboli di legalità da ricordare. A ognuno di essi è dedicato un albero ad alto fusto, per la cui manutenzione sono coinvolti imputati di reati minori attraverso l’istituto della messa alla prova.

L’intervento di riqualificazione ha previsto l’installazione di panchine e di una bacheca che riporta informazioni sul progetto e sugli eventi culturali a esso collegati che si susseguiranno in futuro, con l’obiettivo di fare del Parco della Giustizia un nuovo punto di ritrovo e di aggregazione sociale all’interno dell’area San Donato.

Il progetto reso possibile grazie al finanziamento della Fondazione CR Firenze e la collaborazione del Comune di Firenze, ha come capofila l’Associazione Pescas, una comunità di architetti, avvocati, giornalisti, ingegneri, medici, scrittori e altri esperti, accomunati dalla convinzione che si possano unire le competenze per proporre e realizzare interventi sul territorio rivolti al benessere dei cittadini e alla qualità dell’ambiente. Altri partner sono la Corte d’Appello e il Tribunale di Firenze, il Ministero della Giustizia attraverso l’Ufficio Interdistrettuale Esecuzione Penale Esterna di Firenze, la Camera Civile di Firenze e la Società Agricola Vivaio Il Giardiniere. Tra i sostenitori l’Ordine degli Avvocati di Firenze, l’Associazione dei Periti Esperti della Toscana e l’Associazione Gli Amici di Erodoto.

In occasione dell’incontro sarà presentato il libro “Il Parco della Giustizia” a cura di Arnaldo Melloni, con scritti di Sergio Luzzi e Chiara Bartalucci, che racconta la storia e la geografia dell’area, lo sviluppo del progetto e riporta i profili sintetici dei testimoni di giustizia che nel Parco sono celebrati.

L’inaugurazione si terrà martedì 29 novembre, alle ore 9.30, all’Auditorium Adone Zoli all’interno del Palazzo di Giustizia, viale Guidoni 61, secondo il seguente programma:
ore 9.30 “Paesaggi comuni e Parco della Giustizia”, le politiche e gli interventi del Comune di Firenze per l’ambiente e la riqualificazione delle aree verdi urbane, per l’inclusione e per il sociale. Interverranno l’Assessore all’Ambiente e alla Transizione Ecologica, Andrea Giorgio, e l’Assessora all’Educazione, Welfare e Immigrazione, Sara Funaro;
ore 10, “Percorsi di giustizia per l’ambiente, la salute e la legalità”, tavola rotonda con i partner e i sostenitori del Progetto. Interverranno il Presidente della Corte d’Appello, Alessandro Nencini; la Presidente del Tribunale di Firenze, Marilena Rizzo; la Direttrice dell’UIEPE Ministero Grazia e Giustizia, Rossella Giazzi; l’ex Direttore dell’UIEPE Ministero Grazia e Giustizia, Salvatore Nasca; la Presidente della Camera Civile di Firenze, Francesca Cappellini;
ore 11, “Il Progetto e i Testimoni. Il parco, il palazzo, il quartiere”, presentazione del Parco della Giustizia e delle persone a cui sono dedicati gli alberi, testimonianze e racconti di chi ha conosciuto alcuni testimoni e introduzione alla mostra di immagini online con proiezione di contributi. Interverranno la responsabile tecnica del Progetto, Chiara Bartalucci; il curatore del libro “Il Parco della Giustizia”, Arnaldo Melloni; il Presidente del Quartiere 5, Cristiano Balli; il Presidente dell’Associazione Erodoto 108, Giovanni Breschi
ore 12 inaugurazione del Parco con taglio del nastro.

L’evento è gratuito, la capienza è limitata.

Sarà data la precedenza,fino al riempimento della sala,a chi ha confermato la sua presenza inviando una e-mail entro lunedì 28 alle ore 12.00 agli indirizzi:

presidenza@cameracivilefirenze.it(soloavvocati)

info@pescas.eu(tutti gli altri)

 

Hai trovato interessante questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato
Scroll to top of the page